martedì 28 marzo 2017

Red Carpet


Canossa (Reggio Emilia), 16 Marzo 2017
Tempo: sereno
Temperatura 16°
Lettura di bordo: Red Carpet
Autore: Giorgia Penzo
Casa Editrice: GdS
Giudizio: da perder la testa



Caro Diario,
che bella sorpresa. Ho il sano (a seconda dei punti di vista) vizio di non leggere le trame e le sinossi perciò, a meno che qualcuno non mi abbia raccontato qualcosa del libro, vago all’oscuro di quello che mi aspetta.
Perciò puoi immaginare la sorpresa quando ho scoperto che il “Red Carpet” del titolo non si riferisse a nessuna manifestazione cinematografica.

 L’ingresso in scena dei vampiri mi ha veramente stupita, chi mi conosce bene sa che li adoro in tutte le salse, ho un debole per quelli che sbrilluccicano al sole ma non disdegno neanche i classici che si nutrono di sangue umano e che, al contrario dei primi, questi al sole svampano. Scherzi a parte, davvero una piacevole sorpresa. Devi sapere che i vampiri di Giorgia Penzo sono integratissimi nella società umana, ne rispettano le regole, non sono visti come una minaccia e anzi divenire immortale è un must.
Elisabeth (umana) è un avvocato con gli attributi e lavora per Ryan, uno dei pochi vampiri che può donare (dietro lauta ricompensa) l’immortalità. Grazie alle sue capacità legali si ritrova suo malgrado coinvolta in un processo al cospetto della Corte degli Efori (giudici scelti tra i vampiri più anziani e importanti, sono coloro che hanno influenzato così tanto la vita degli umani da diventare a volte gli eroi e le ninfe dei loro racconti).
Abbacinata dal fascino innegabile dei vampiri ti ritrovi in un batter d’occhi da New York a Versailles, nell’opulenta Reggia, dove con leggiadria Giorgia Penzo fa da guida tra risvolti storici di un lontano passato alla portata di tutti.
Spero proprio di non perder la testa prima di riuscire a leggere il seguito!
Alla prossima
Georgia

CONTATTA L'AUTORE: Giorgia Penzo
DOVE ACQUISTARE: Red Carpet

Nessun commento:

Posta un commento